Maria Iovine premiata
a Visionarie 2022

28 Febbraio 2022

Si è svolta a Roma con grande partecipazione di pubblico e di emozioni la seconda edizione in presenza di Visionarie. Donne tra cinema, tv e racconto.

 

Nella stimolante cornice di Palazzo Merulana, la due giorni ha visto protagoniste donne attive nelle istituzioni, nell’audiovisivo, nella letteratura e nella cultura confrontarsi, in un rimando di temi e stimoli favorito e pungolato dalla ideatrice e direttrice dell’evento, Giuliana Aliberti. Non a caso il tema era “riprendere e dare la parola”.

 

La nostra socia Maria Iovine ha vinto il Premio “Millennial Visionaria”, il premio alla visione, al coraggio, alla passione, con il suo documentario Corpo a Corpo, del quale parliamo QUI e anche QUI. E non potremmo essere più felici! Brava Maria!

 

Venerdì 28 gennaio ha visto la ricchissima tavola rotonda Pari opportunità nel cinema e nell’audiovisivo, con le sue sezioni dedicate alla presentazione dell’Osservatorio sulla parità di genere del Ministero della Cultura, il confronto sui nuovi alfabeti d’impresa in materia si gender equality e il focus sull’impegno ad educare alla differenza da parte delle scuole di cinema. Dopo aver messo in evidenza il ruolo delle istituzioni, dell’industria e della formazione, l’incontro ha trovato la sua giusta conclusione portando l’attenzione sul ruolo dell’associazionismo e delle sue reti.

 

La nostra Presidente Domizia De Rosa ha recato il nostro punto di vista su ‘la forza del network e la ricchezza dell’attivismo’, sottolineando il lavoro, il tempo, l’energia che la costruzione di un network richiede e il confronto costante che impone con chi ha il potere di decidere. De Rosa ha parlato inoltre della responsabilità che comporta il costruire reti che siano virtuose, generative, sostenibili e del punto di forza dell’attivismo, che ha la possibilità di immaginare e di creare azioni che nel caso di istituzioni, industria e formazione richiedono altri tempi, processi, approvazioni.

 

Si è parlato inoltre della nostra Carta di Comportamento Etico per il Settore dell’Audiovisivo, quale strumento di empowerment personale e creativo e di un potere che abbiamo tutte/i e che possiamo esercitare costantemente ovvero quello di prenderci sempre la responsabilità delle nostre scelte.

 

E ne approfittiamo qui per un doppio applauso ad Aliberti, non solo per l’organizzazione di Visionarie, ma anche per la realizzazione della Carta stessa,  che nelle sue vesti di Responsabile Legale di WIFTMI ha reso possibile.

 

A seguire Mia Benedetta, consigliera Unita (Unione Nazionale Interpreti Teatro e Audiovisivo), ha portato l’attenzione su forme di discriminazione come l’age gender gap, tema del quale ne parliamo proprio con Benedetta qui.

 

Ha concluso i lavori Giulia Rosa D’Amico, che ha raccontato il lavoro di Mujeres nel Cinema.

 

Degli altri appuntamenti ci piace segnalare:

 

il panel moderato il sabato dalla nostra socia Claudia Catalli, Potere alle parole – il potere delle parole giuste, con la sociolinguista Vera Gheno e le scrittrici Lidia Ravera e Valentina Mira, in un confronto generazionale e di vocabolario sempre stimolante;

 

l’emozionante incontro Re – sisters. Sorelle nella resistenza: storie di donne afghane, con l’accorato appello della regista Sahraa Karimi a non credere alle narrative dei vincitori, tema drammaticamente sempre più attuale.

 

Visionarie ha inoltre lanciato la campagna raccolta fondiIl Cinema e l’Audiovisivo italiani per il diritto allo studio delle bambine afghane, per le artiste e gli artisti afghani, in collaborazione con ARCI, ARCS, Coopculture e Sapienza Università di Roma:

 

E’ possibile donare tramite bonifico bancario a:

 

ARCS – ARCI Culture Solidali APS, Via dei Monti di Pietralata 16, 00157 Roma
Banca popolare etica, Via Parigi 17 – 00185 Roma
C/C n. 15080807 IBAN: IT12S0501803200000015080807
BIC/SWIFT: CCRTIT2T84A
Causale: “raccolta fondi studentesse afghane”.

 

 

SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutti i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su [email protected]