Settembre

28 Maggio 2022

È uscito il 5 maggio ed è ancora nelle sale il film Settembre, opera prima di Giulia Louise Steigerwalt, nostra socia, che invitiamo a cercare e vedere.

 

Dopo aver iniziato come attrice, era la fidanzatina di Silvio Muccino nel cult del fratello Gabriele Come te nessuno mai, Steigerwalt negli anni ha lasciato la recitazione per passare alla sceneggiatura.

 

Nel suo curriculum Croce e delizia, Il campione e il recente Marilyn ha gli occhi neri, e ora il debutto come regista con Settembre, una commedia drammatica di genere intimista e corale sul tema dell’amore e dei rapporti umani: la storia di tre personaggi che, in un giorno di settembre, si accorgono che la vita che stanno vivendo non è quella che sognavano.

 

Il cast comprende, fra gli altri, Thony (Momenti di trascurabile felicità, Tutti i santi giorni), Barbara Ronchi (Miele, Fai bei sogni, Gli Sdraiati, Tornare, Favolacce, Padrenostro) e Fabrizio Bentivoglio.

 

Nel film emerge con eleganza e sicurezza la delicatezza dello sguardo della regista, rivolto in particolare al mondo dei sentimenti delle protagoniste, colte in età e momenti diversi della vita,  grazie anche alla qualità dei dialoghi.

 

Steigerwalt entra nella trama di vite malfunzionanti, che si tratti di un medico divorziato sessantenne, di una ragazza tra due mondi, di due adolescenti alle prese con la scoperta del sesso e forse dell’amore, di due amiche dai matrimoni in crisi.

 

Il titolo è forse il preludio della malinconia autunnale, ma anche l’evocazione di un mese che può essere simbolo di rinascita e inizio di un nuovo modo di vivere.

 

Per chi non teme gli spoiler, ecco le tre storie di cui si compone.

 

La prima storia racconta di Francesca (40), madre di Sergio (14) e moglie insoddisfatta dell’insensibile Alberto (55) che scopre di avere un tumore e l’unica a dare ascolto alla sua angoscia è Debora (40), la sua vecchia amica, anche lei infelicemente sposata con Marco (50). Tristi e depresse, una per la scoperta del cancro e l’altra per la scoperta che il marito la tradisce da tempo, le due si stringono in un affettuoso abbraccio che presto si trasforma in un bacio dato da Francesca. Sconvolte dall’inaspettato avvicinamento, le due si affrettano a salutarsi.

 

Nella seconda storia, Ana (19) è una ragazza rumena che vive con una connazionale in una periferia degradata e che nel vicino supermercato viene quotidianamente corteggiata dal banchista dell’alimentari, Matteo (22). Un giorno lui si offre di accompagnarla in chiesa dove lei è solita pregare la Madonna per una vita migliore. Ana però, all’insaputa del ragazzo, si prostituisce. Suo cliente abituale è Guglielmo (60), un medico ginecologo depresso e trascurato a causa della recente separazione dalla moglie. Guglielmo e Ana diventano amici, e dopo un incontro casuale in strada con Matteo, a cui Ana presenta Guglielmo come suo nonno, il medico le consiglia di cambiare vita per poter coronare il suo sogno d’amore.

 

La terza storia è incentrata su Maria (14) che è da sempre infatuata del sedicenne Cristian, un compagno di scuola, che attraverso il comune amico Sergio, il figlio di Francesca, le propone di fare sesso. Lei acconsente ma, del tutto inesperta, accetta di imparare da Sergio come baciare e come usare un preservativo con conseguenze inaspettate per i due giovani.

SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutti i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su [email protected]