Rose Gialle e Mimose – La mia Vitti

28 Febbraio 2022

di Giorgia Meniconi

 

È il 1971, io non sono ancora nata

 

Enzo Biagi le chiede: “Perché si batte per il femminismo?”

 

Lei risponde: “Perché forse è ora. Mi sembra che valga la pena di fare qualche cosa.”

 

Non scrivo per raccontare quanto io sia legata a Lei, ai suoi mille talenti, agli infiniti colori, alle tante cose che ho imparato da lei solo osservandola.

 

Scrivo solo per condividere che per me lei è stata la più grande fonte di ispirazione – se si escludono le donne della mia famiglia ovviamente.

 

L’ho sempre seguita con ammirazione per tutto quello che faceva e per come lo faceva. Per quello che rappresentava. Per il suo coraggio. La sua determinazione. La sua infinita sensibilità.

 

Un esempio a cui tendere. Un Faro.

 

E così, come una Luce che splende, se ne è andata in un trionfo di rose gialle e mimose in un giorno di febbraio, lasciandomi assurdamente triste anche se mi sarei dovuta abituare da anni alla sua assenza.

 

 

Questa in assoluto la sua frase che preferisco:

 

“Che ne so io che cosa è la felicità? La Felicità …. A me mi sa che siccome abbiamo dei colpi continui uno appresso all’altro, il momento che riesci a schivarne uno, sono momenti di Felicità sublime.”

 

Grazie Monica!

 

Ti ho amato moltissimo … e così sempre sarà!

 

Una Fan

SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutti i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su [email protected]