Lettere dal futuro prossimo –
Dal VR filmmaker al blockchain engineer: come si lavorerà nel futuro?

28 Giugno 2022

Care/i amiche ed amici,

 

da dove vi parlo, i processi di trasformazione digitale, immersiva e lo sviluppo del metaverso, hanno portato giovani talenti ad acquisire competenze trasversali integrate, creative, tecniche, tecnologiche e manageriali.  

 

Sono molti i professionisti e le aziende che negli anni che ci separano hanno dovuto adeguarsi per stare al passo coi tempi. 

 

Lo vedrete presto: i prossimi cinque anni con l’avanzare di tecnologie emergenti come l’intelligenza artificiale (AI), la realtà virtuale (VR), aumentata (AR) e mixata (MR), il metaverso e la blockchain, porteranno per voi un cambiamento radicale. I mondi virtuali inizieranno ad offrire nuove vie per evadere dai tradizionali modi di lavorare, abbracciando il sempre più crescente bisogno di flessibilità, velocità, adattabilità e creatività.

 

La realtà virtuale

 

Per affrontare un futuro guidato da innovazione e avanzamenti tecnologici sarà necessario possedere un mix di nuove competenze: dalla capacità di utilizzare linguaggi informatici e di web developer, alla capacità di creare contenuti e progetti virtuali con le tecnologie emergenti, fino alla gestione della cyber security e grandi capacità di storytelling, filmmaking, produzione creativa ed esecutiva in XR (VR/AR/MR), di gaming ma anche di design, VFX, animazione, motion design, di sviluppo in XR e di visual art.  

 

Ma soprattutto, sarà necessario intersecare competenze artistico-creative, tecnologiche e manageriali che, lavorando con le tecnologie immersive, non possono essere separate in compartimenti stagni. Le tecnologie immersive già richiedono competenze multidisciplinari, panoramiche, di pianificazione, di budgeting, di gestione della complessità. In poche parole, in futuro, se vorrete lavorare nel settore immersivo, vi troverete a far parte di team multidisciplinari e multiculturali capaci di produrre progetti multi-piattaforma. 

 

Il percorso di formazione e carriera più tecnico e tecnologico richiederà una base accademica e di studio con corsi di formazione post-laurea che affrontano l’applicazione della stessa base teorica e insegnano competenze informatiche fondamentali per i programmatori, ingegneri del software, con la codifica e linguaggi di programmazione e blockchain. 

 

Mentre, il taglio manageriale e più creativo dovrà sempre considerare un background accademico con solide basi di gestione con uno sguardo anche alla tecnologia. Coloro che intraprendono un percorso manageriale applicato all’XR, in primo luogo, dovranno comprendere queste tecnologie e avere una visione degli sviluppi futuri, per comprendere le potenzialità di queste tecnologie ed essere in grado di affrontare senza attriti con gli ArTech che operano nel settore XR. 

 

Quindi ora, cari lettori, sorge spontanea una domanda. Quali saranno questi ArTech e quali le professioni che vedrete nascere nei prossimi anni? 

 

Per il metaverso, saranno necessari talenti con curricula ibridi che spaziano dalle abilità artistiche a quelle tecnologiche, mescolando interesse per il mondo del gioco, del design, della moda, dell’architettura ma anche cinema e narrazione. Professioni non solo legate all’entrata dei brand nel metaverso ma anche alla vera e propria ideazione e creazione di mondi virtuali, nuovi modi di incontrarsi, socializzare, imparare, lavorare e divertirsi. 

 

Le prime professioni ad emergere saranno le figure creative che dovranno ideare e creare mondi virtuali coinvolgenti: 3D game artist, storyteller, animatori, illustratori, sviluppatori XR. Ma soprattutto ingegneri informatici e blockchain con le competenze necessarie per aiutare la transizione al Web 3.0, essendo la blockchain la base tecnologica su cui poggia l’ecosistema metaverso. Saranno loro i responsabili della progettazione, della prototipazione e della creazione di ambienti virtuali e di esperienze immersive.

 

FOTO

Verso il Web 3.0

 

Sicuramente creativi, storyteller e figure manageriali avranno poi ruoli chiave per un metaverso funzionale, immersivo, diversificato ed etico, ma eccelleranno solo coloro che avranno piena padronanza delle tecnologie emergenti, di una visione d’insieme, di capacità creative e manageriali che saranno in grado di sfruttarle al meglio. 

 

Nasceranno anche designer specializzati dediti allo sviluppo di oggetti virtuali acquistabili e scambiabili come NFT e smart contract; transazioni che coinvolgono gli asset digitali, completamente codificate gestiti da tecnici, gli smart contract developer, in grado di controllare che i termini di accordo dei vari utenti siano preservati e codificati su blockchain in modo corretto. Proprio grazie alla blockchain e agli NFT torneranno poi in auge anche i crypto artist che, certificando l’autenticità delle loro opere digitali, riescono a venderle ad appassionati e collezionisti in valuta crypto. 

 

Fondamentali saranno i digital e innovation manager, al quale spetterà il compito di aiutare aziende e brand a sfruttare le opportunità nel metaverso e XR, strutturando nuove strategie di posizionamento, lancio di prodotti e servizi, innovando i modelli aziendali e generando nuove opportunità di business ed evoluzione aziendale.

 

Parallelamente, si espanderà sempre di più il ruolo del Data Scientist, che, codificando una grande quantità di dati, aiuterà le aziende del futuro a guadagnare competitività e a conoscere al meglio il proprio target di riferimento. Stesso discorso per la riservatezza dei dati degli user, con figure professionali che si occuperanno di tutelare la privacy e i dati dei vari avatar che abiteranno i mondi virtuali nel metaverso.

 

Infine, aggregatori di talenti professionisti, si occuperanno anche di concepire, creare, eseguire e mantenere vivo il database dei migliori professionisti sul mercato del lavoro per creare esperienze immersive e coinvolgenti. 

 

Solo alcune di queste professioni esistono già, mentre altre nasceranno presto, aprendo opportunità oggi ancora inesplorate. 

 

Starà a voi saperle coglierle, intraprendendo un percorso volto al costante miglioramento delle proprie skills per contribuire con il vostro talento a costruire il futuro immersivo che si sta delineando, ottenendo un vantaggio competitivo unico e la capacità di lavorare a livello globale. 

 

Vostra, 

Guia 

 

🚀 Per porre domande Guia, scrivete a [email protected] con oggetto: Lettera per il futuro prossimo

Guia appare per cortesia di  🚀 MIAT – Multiverse Institute For Arts & Technology  🚀

MIAT – Multiverse Institute For Arts & Technology è un centro creativo ed educativo per le arti immersive e le tecnologie emergenti, che integra un centro di produzione creativo che genera esperienze immersive originali e un’Accademia per le tecnologie emergenti – la realtà virtuale (VR), aumentata (AR), mixata (MR) e intelligenza artificiale (AI) – con programmi di formazione hands-on, guidati da professionisti internazionali.

SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutti i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su [email protected]