Carmelo Galati racconta Cinema City

28 Giugno 2022

Incontriamo Carmelo Galati, creatore e Direttore Artistico di CinemaCity – Il cinema nelle piazze, il festival che si svolgerà dal 18 al 24 luglio a Palermo e che ha recentemente abbracciato la nostra Carta di Comportamento Etico per il Settore Audiovisivo.

 

 

Ciao Carmelo, ci racconti come nasce Cinema City e del tuo percorso?

 

Cinema City nasce nella mia testa ancora prima che tornassi a vivere a Palermo, la mia città natale.

 

Non sapevo ancora come si sarebbe chiamato, ma sapevo con certezza che volevo portare a Palermo tutto il mio bagaglio di formazione, idee e rete professionale e affettiva costruita nei miei 18 anni di vita a Roma.

 

Per tanti anni la mia professione è stata quella di attore di cinema e serie TV, ma già da tempo maturava in me l’idea di dare spazio e valorizzare altre competenze, quelle di saper mettere insieme le persone, far esprimere loro la propria creatività al servizio della concretizzazione di una idea, di un progetto.

 

Arrivato a Palermo, ho creato le condizioni per scrivere e produrre un documentario su una storia che racchiude le mie passioni: l’arte, la storia, il cinema.

 

Nasce così L’incontro, storia di una collezione a Palermo, un documentario mio e di Luca Ribuoli prodotto da WildSide sulla storia di una coppia di collezionisti che decidono di trasferirsi a Palermo riportando Palazzo Butera ai fasti del ‘700.

 

Era inoltre il momento di far nascere Cinema City, un progetto sociale-culturale di promozione della cultura cinematografica, sensibilizzazione ed educazione al linguaggio audiovisivo, fatto di proiezioni e incontri con autori registi, interpreti e maestranze del mondo del cinema nelle piazze dei quartieri di Palermo.

 

Giunto alla sua quarta edizione, Cinema City cresce nella qualità e nella proposta di programmazione.

 

E’ oggi diventata una manifestazione partecipata, riconosciuta e attesa in città.

 

 

Che cosa ci puoi anticipare dell’edizione in arrivo?

 

La nuova edizione di Cinema City è composta da 14 proiezioni, 7 cortometraggi (4 in collaborazione con Rai Cinema Channel) e 7 lungometraggi che fanno un viaggio nei vari generi del cinema e in maniera trasversale, dal film di intrattenimento a quello più impegnato, dal documentario fino ai grandi film d’animazione per bambini e adulti.

 

Si tratta di un’edizione che vuole guardare al futuro e ai  giovani grazie al Patrocinio dell’Università degli Studi di Palermo e il DAMS, che vuole anche  sensibilizzare il pubblico sui temi della sostenibilità ambientale e dell’inclusione.

   

Diverse sono le collaborazioni presenti in questa edizione, in particolare con Plastic Free Odv Onlus, associazione nazionale con cui abbiamo già fatto operazioni di cleanup in città e con MUV grazie a cui proveremo a incentivare l’uso della mobilità sostenibile attraverso un “game” per la riduzione di CO2.

 

La B Corp MUV è inoltre il nostro Sustainable Mobility Partner.

 

Altrettanto importanti sono i gemellaggi con Kinéma di Agrigento e Gioia Tauro Film Festival, nati per creare una rete di festival del sud Italia e promuovere congiuntamente opere filmiche.

 

L’edizione di Cinema City vedrà in programma film che raccontano di donne e della loro impareggiabile forza e capacità di determinare le cose.

 

Molte saranno le donne ospiti, registe e interpreti che accompagneranno e presenteranno i film.

 

Apriremo infatti con Roberta Torre e Donatella Finocchiaro che presenteranno il film Angela.

 

A Letizia Battaglia dedichiamo la seconda serata in collaborazione con Sky Arte e il CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia sede Sicilia con un bellissimo documentario che parla della poesia del suo sguardo sul mondo attraverso la macchina fotografica. La regista Costanza Quatriglio, direttrice del CSC sede Sicilia, introdurrà la serata e ci sarà spazio per un corto di un allievo della scuola.

 

Avremo inoltre con noi Federica Caiozzo in arte Thony che  presenterà Tutti i santi giorni di Paolo Virzì, Tiziana Lodato che presenterà L’uomo delle stelle di Giuseppe Tornatore e Lucia Vesco che introdurrà  A Chiara di Jonas Carpignano.

 

Infine un ringraziamento a voi che ci date modo di parlare e accendere un riflettore sul ruolo delle donne nel mondo dell’audiovisivo e vi ringrazio per il lavoro che fate. 

 

Abbiamo piacevolmente e fortemente voluto aderire a WIFMTI,  firmandone la Carta Etica. Ne condividiamo il senso profondo, cerchiamo anche noi di contribuire a promuovere la parità di genere e favorire quel cambiamento sociale e culturale ancora troppo relegato all’ideologia e poco alle pratiche.

 

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "CINEMA CITY Il cinema nelle piazze D PALERMO 18> 24 LUGLIO"

La Locandina d’Artista di Cinema City 2022 di Roberto Riili.

 

 

Come sta procedendo il lavoro di Cinema City con il territorio?

 

Tengo molto a sottolineare il profondo rapporto che Cinema City ha con il territorio e con la comunità che lo abita.

 

Questo è un progetto sociale, di riappropriazione degli spazi della città che attraverso la magia del cinema, punta a creare socialità, aggregazione, ma allo stesso tempo si muove per la sensibilizzazione e l’educazione al linguaggio audiovisivo e cinematografico.

 

Sociale perché nasce per strada, nelle piazze dei quartieri, fra le famiglie, i turisti e la gente affacciata ai balconi che forse non ha mai visto un film sul grande schermo.

 

Nel corso di questi anni siamo cresciuti tanto nei numeri, da 3 a 14 proiezioni, ai partner e sponsor a sostegno, ai partecipanti, ma la cosa che mi rende felice è la crescita nella cura di tutte le fasi del progetto. 

 

Questo lo si deve alla passione e alla professionalità di figure che si sono inserite nello staff organizzativo e anche ai volontari che hanno prestato con affetto la loro presenza alla manifestazione.

 

Una squadra di lavoro dove la presenza delle donne è sempre stata predominante decisiva e costante. 

 

Come era mio desiderio siamo anche riusciti a creare i primi eventi collaterali e a costruire un ponte con realtà davvero prestigiose come la Fondazione Cinema per Roma e il Museo Maxxi.

 

Nel mese di maggio Cinema City ha ospitato a Palermo il Video Essay Film Festival e organizzato una Masterclass sull’analisi e critica cinematografica condotta da Mario Sesti.

 

Questo si inserisce decisamente nel percorso e nella missione di promozione e formazione della cultura cinematografica che Cinema City vuole e deve avere.

 

Infine mi fa enorme piacere parlare dell’istituzione del Premio Cinema City, pensato per delle grandi figure troppo spesso messe in ombra, ma che sono le fondamenta della buona riuscita di una produzione cinematografica: sarà infatti un riconoscimento alle maestranze del cinema e a tutte quelle figure importantissime che per una sera non saranno nei titoli di coda, ma sul palco di Cinema City a prendersi l’applauso che si meritano!

 

 

Grazie Carmelo per le anticipazioni e per tutto il lavoro che state facendo. Buonissima quarta edizione!

 

 

Per sapere di più: Cinema City Palermo | MUV – Società Benefit

SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutti i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su [email protected]