Bocche Inutili:
Storia e riflessione

28 Aprile 2022

WIFTMI ha promosso il film Bocche Inutili, uscito al cinema nei giorni 25-28 aprile. Si è trattato di un evento speciale per molte ragioni, dalla sua storia produttiva a quella distributiva e soprattutto per la Storia e le storie raccontate.

 

Diretto da Claudio Uberti e prodotto Angelisa Castronovo e Antonino Moscatt per WellSee, Bocche Inutili racconta la Shoah da una prospettiva tutta femminile. Basato su testimonianze d’epoca, parte del film è stato realmente girato nell’ex campo di Fossoli, luogo nel quale la storia inizia.

 

Il campo di Fossoli, a circa 6 km da Carpi, fu costruito nel 1942 dal Regio Esercito per trattenere i prigionieri politici divenendo poi nell’anno successivo un campo di concentramento per gli ebrei e poi anticamera dei lager nazisti.

 

Scritto dallo stesso Uberti con Francesca Romana Massaro e Francesca Nodari, il film racconta la storia di Ester (Margot Sikabonyi), ebrea italiana di 40 anni deportata dal ghetto di Roma e rinchiusa nel campo di Fossoli in attesa di essere trasferita a Ravensbrück, 90 km a nord di Berlino: sarà nel campo di sterminio tedesco conosciuto come l’”inferno delle donne” che scoprirà di aspettare un figlio.

 

Il film è uscito in tutta Italia in una collezione di sale  e con il supporto di molte realtà locali e nazionali legate ai temi della resistenza, della Shoah, della donna, della prevenzione della violenza.

 

WIFTMI ha promosso la proiezione del 26 aprile svoltasi presso il cinema Madison di Roma alle ore 18:30 che ha visto un saluto via Zoom da parte del regista.

 

Queste le motivazioni del nostro supporto:

 

“WIFTMI promuove Bocche Inutili, il film di Claudio Uberti che finalmente pone al centro della propria narrazione e della propria inquadratura le storie poco raccontate e poco viste – ma oggi più che mai necessarie – di quelle donne comuni che la Storia ha schiacciato e obliterato.

 

Con Bocche Inutili entriamo nel campo di transito di Fossoli, in quello di concentramento di Ravensbrück, nelle baracche e nelle vite di Ester, Lia, Ada, Luciana e insieme a loro lottiamo per la dignità della vita e sperimentiamo la forza della sorellanza”.

 

Siamo felici di aver supportato la coraggiosa produzione dei nostri soci Castronovo e Moscatt.

 

Questo film ci obbliga a riflessioni e confronti quanto mai dolorosi con la realtà attuale. Con la sua messa in scena al contempo astratta e concreta, Bocche Inutili ci restituisce attraverso la finzione le voci reali di testimoni che dovrebbero far parte di diritto della nostra formazione, come ad esempio Questo povero corpo di Giuliana Tedeschi e Ricordi della casa dei morti di Luciana Nissim Momigliano.

 

Riscopriamo e teniamoci strette le testimonianze delle persone ‘inutili’, perchè nel rispetto delle loro vite si misura la nostra stessa civiltà.

SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI/RINNOVA

Supporta le nostre attività iscrivendoti o rinnovando l'iscrizione all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutte le professioniste e i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su [email protected]