Pregiudizi e stereotipi di genere:
analisi di una inconsapevole (auto)diffusione

28 Marzo 2021

Stereotipi – se li vedi una volta, li vedrai sempre.

 

Vi è mai successo di notare improvvisamente quella crepa sottilissima sulla parete della cucina e di vederla ogni volta più nettamente, fino a non poterne più, tanto da decidervi finalmente a intervenire? Ha avuto il suo costo, ma poi ne è valsa la pena.

 

Con gli stereotipi è lo stesso, quello che sembrava innocuo ieri, si rivela ogni giorno di più con tutto il peso del proprio retaggio culturale, svelando autoinganni plurimi. Forse non era vero che si era negate per la matematica o la fisica, che non si era portate per gli sport di contatto, che i colori neutri stanno meglio, che non si esce dopo una certa ora, che quel lavoro non fa per noi, che per quel ruolo non abbiamo gli attributi.

 

Con le video-pillole dedicate al tema “Pregiudizi e stereotipi di genere: analisi di una inconsapevole (auto)diffusione” vogliamo offrire un antidoto alle strutture tossiche fin qui incorporate e un vaccino che ne fermi la riproduzione.

 

Trasmessi da una educazione ancora prevalentemente discriminatoria, gli stereotipi e pregiudizi inconsci sono radicati nei linguaggi e nella lingua, sono spesso veicolati dai media e ancor di più da chi li ripete inconsapevolmente nel quotidiano. Responsabili della disparità di potere e di opportunità nell’ambito professionale, la loro esposizione e rimozione è uno degli elementi chiave per un vero cambiamento sociale e culturale.

 

Come professioniste/i del settore audiovisivo la nostra responsabilità ma anche la nostra possibilità di intervenire è certa. A noi la scelta se offrire il solito menu tossico o proporre nuovo nutrimento.

 

Per evitare al meglio le scorciatoie mentali e vederci bene, la prima dose di pillole è già disponibile sul nostro canale YouTube: Women in Film, TV & Media Italia.

 

In laboratorio ovvero nella mirabile Area Formazione si continua a lavorare su nuovi contributi, dei quali parleremo il prossimo mese.

 

Iscrivetevi e seguiteci!

 

E naturalmente non perdetevi il 30 marzo “Chi ha paura dei femminili? Scelte e responsabilità per un vocabolario inclusivo”, il primo spin-off di questo progetto, del quale parliamo anche qui in NL. Prenotazione richiesta!

 

PS

Vi preme un argomento? Vorreste un approfondimento? Avete una storia in tema che ci farà cadere occhiali e occhiaie? Scrivete a Area Formazione all’indirizzo [email protected] utilizzando la parola ‘stereotipi’ nell’oggetto.

 

SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI

Supporta le nostre attività iscrivendoti all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutti i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su [email protected]