Women in Film, Television & Media Italia a Venezia76

1 Settembre 2019

A Venezia76 La Biennale, Eurimages, Mibac, Women in Film, Television & Media Italia e Dissenso Comune presentano il primo seminario sull’uguaglianza di genere e l’inclusione nell’industria cinematografica.

 

Venezia, 1° settembre.

Si terrà il 2 settembre il primo seminario annuale sull’uguaglianza di genere e l’inclusione nell’industria cinematografica organizzato dalla Biennale in collaborazione con Eurimages, Mibac, Women In Film, Television & Media Italia e Dissenso Comune.

Il seminario nasce allo scopo di presentare i dati disponibili sul tema e, contestualmente, di ragionare intorno a possibili soluzioni che possano portare ad una maggiore presenza di donne a ogni livello dell’intera industria, festival compresi.

Le due ore di analisi di dati, panel e discussioni saranno divise in cinque grandi blocchi tematici. Ad aprire il seminario Paolo Baratta (Presidente, La Biennale di Venezia), Alberto Barbera (Direttore Artisitico, Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica), Gabriella Battaini – Dragoni (Vice Segretario Generale, Consiglio d’Europa) e Catherine Trautmann (Presidente, Eurimages).

Seguiranno gli interventi di Andrea Del Mercato (Direttore Generale, La Biennale di Venezia), Iole Maria Giannattasio (Ministero per i Beni e le Attività culturali Direzione Generale Cinema) e Susan Newman – Baudais (Project Manager, Eurimages) sull’analisi dei rispettivi dati e del loro portato.

Deborah Young modererà il panel dal titolo “Registe e produzione di film: affrontare il gender gap e il ruolo dei festival” a cui parteciperanno la regista Mary Harron, la produttrice Jan Chapman e Domizia De Rosa (Women In Film, Television & Media Italia).

David Rooney modererà invece il one to one con la regista Susanna Nicchiarelli che precederà le conclusioni a cura di Kissy Dugan (Presidente, Women In Film, Television & Media Italia), Roberto Olla (Direttore Esecutivo, Eurimages), Lucia Borgonzoni (Sottosegretario, Ministero della Cultura Italiana), Paolo Baratta (Presidente, La Biennale di Venezia).

Margherita Chiti – Vice Presidente di Women In Film, Television & Media Italia – afferma che: “dopo la firma della Carta 5050X2020 per la parità e l’inclusione dello scorso anno qui a Venezia, questo seminario rappresenta un secondo importantissimo momento di riflessione e confronto sul tema. È per noi importante sottolineare che, seppur ultimi in ordine cronologico, i festival rappresentano un momento fondamentale per la visibilità del prodotto e di chi lo ha diretto e interpretato. Per questo riteniamo la Mostra un partner chiave per il raggiungimento di uno dei nostri obiettivi principali che è quello di offrire alla registe e alle attrici le stesse opportunità dei loro colleghi uomini. Ringrazio Paolo Baratta e Alberto Barbera per averci ospitato, Roberto Olla per averci creduto e sostenuto e spero che l’anno prossimo ci ritroveremo di nuovo qui con risultati concreti alla mano”.

Catherine Trautmann, Presidente di Eurimages dichiara: “in qualità di Presidente di Eurimages sono orgogliosa del nostro impegno verso la parità di genere, un valore fondamentale del Consiglio d’Europa. Solo assicurando un maggior accesso delle registe alla professione saremo in grado di garantire una reale pluralità delle visioni cinematografiche. La conferenza di Venezia sarà un eccellente strumento per l’avanzamento del dibattito su un argomento di così cruciale importanza”.

SOSTIENI WIFTM

ASSOCIATI

Supporta le nostre attività iscrivendoti all’associazione. L’affiliazione è aperta a tutti i professionisti operanti nel mondo del Cinema, della TV e dei Media italiani.

SOSTIENICI

Se vuoi sostenere l’associazione e le sue attività, prosegui per effettuare una donazione libera.

Per sapere di più sull’associazione, contattaci su [email protected]